Conoscere l’ utente medio

capire l' utente medioSpesso il lavoro di un Web designer termina alla realizzazione del progetto prefissato. Talvolta però un Web Designer ha anche il compito di seguire l’evoluzione di un sito web per apportare continui repentini cambiamenti stilistici.

Ma anche se non gli fosse assegnato quest’ulteriore compito di sorveglianza, un Web Designer che vuole soddisfare appieno il committente deve sempre fare un preventivo di analisi psicologica sui potenziali futuri utenti del sito che sta progettando: comprendere la psicologia dell’ utente medio vuol dire avere informazioni sufficienti per migliorare il sito in costruzione in base alle sue aspettative.

Il risultato sarà un pieno riscontro da parte dello spettatore sin dalla sua prima visita. Ecco quindi alcune domande che il Web Designer interessato a quest’aspetto si dovrebbe porre nella realizzazione del suo progetto ideato in costruzione:

  • Che età ha l’ utente medio che visiterà il sito?
  • Qual è il suo bagaglio culturale? È un pubblico colto? Alla moda? Si tratta di famiglie?
  • Che tipo di informazioni ricerca dal sito web? Generiche o specifiche?
  • Quale stato emotivo deve trasmettere il sito all’ utente? Deve stupire o rassicurare?
  • A quale tipo di immagini-iconografia simbologia è interessato l’ utente medio che visita il sito?
  • Il visitatore sarà un lettore attento o distratto? Lo si vuole dirigere verso le immagini o il testo?
  • Quale tipo di linguaggio sarà apprezzato? Una forma colloquiale, uno slang o un linguaggio formale?
  • Si vuole cerare un rapporto paritario in stile Community? si offre un servizio e quindi è il sito web a rendersi a disposizione dell’utente? oppure è un sito importante che si vuole rivolgere con un registro formale all’utente?
  • Quanto sarà il tempo di permanenza nel sito? E ogni quanto periodicamente?
  • Quale cosa vedrà per prima l’utente entrando nel sito web ?
  • In che modo verrà a conoscenza del sito? Tramite un motore di ricerca o tramite pubblicità?
  • L’utente ha già delle aspettative dall’ azienda o dal marchio del sito?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *